eventi

Balcani: anche il versante albanese del Lago di Ohrid è (finalmente) patrimonio dell’umanità

Il 5 luglio l’UNESCO ha incluso nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità 29 nuovi siti dal significativo valore culturale e naturalistico, tra cui anche l’estensione del “patrimonio naturale e culturale della regione di Ohrid” situato tra Albania e Macedonia del Nord. L’area macedone, con l’omonima città, è sito Unesco già dal 1979. Con questa estensione, anche il versante albanese del Lago, che comprende il lembo di terra lungo la costa e la penisola di Lin con i preziosi resti di una chiesa paleocristiana risalente alla metà del VI secolo, è finalmente oggi patrimonio mondiale dell’umanità. Il Lago di Ohrid è uno degli specchi d’acqua più antichi e profondi del vecchio continente e offre rifugio a numerose specie endemiche di fauna e flora d’acqua dolce. L’area merita una visita da parte di chiunque abbia in programma un on the road nei Balcani e se il versante macedone è quello più conosciuto e turistico (la deliziosa città di Ohrid è destinazione di viaggio e vacanze sin dai tempi di Tito), la costa albanese è decisamente meno affollata, più selvaggia e offre panorami talmente incantevoli che sarà difficile non rimanere stregati da questo posto. Cliccate su questo link per vedere alcune immagini che vi faranno innamorare del Lago di Ohrid.

Leggi di più sui Balcani:
Albania: 10 motivi per partire (subito)
Kosovo: viaggio nel cuore dei Balcani
Montenegro: cosa vedere in tre giorni

Seguimi anche su Facebook: Letters From The Balkans

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *