Cucina bosniaca: 10 piatti da provare assolutamente

Come la cultura, anche la cucina bosniaca nel corso dei secoli è stata influenzata sia dall’Oriente che dall’Occidente. Molti piatti richiamano alla mente sapori turchi (il dominio ottomano in Bosnia è durato circa 500 anni), altri invece sono squisitamente mitteleuropei (dal 1878 al 1918 il Paese è stato sotto l’amministrazione austro-ungarica). Sarajevo, la capitale, è il luogo dove si ha la possibilità di assaggiare le migliori proposte sia degli uni che degli altri, grazie alla vasta scelta di ristoranti e locali tradizionali come, tra gli altri, Inat KućaDženita o la Sarajevska Pivara (storica fabbrica di birra sarajevese). E anche se il paese balcanico è rinomato per essere meta prediletta per gli appassionati di carne, non mancano interessanti proposte vegetariane. Inoltre, non si può dire di essere stati veramente in Bosnia senza aver bevuto un tradizionale caffè bosniaco (bosanska kahva), da non confondere con quello turco, come tengono a precisare i bosniaci. La sua preparazione è un vero e proprio rito: la polvere di caffè finemente macinata viene versata, insieme all’acqua calda, nella džezva dove viene portata ad ebollizione e poi servita nelle caratteristiche tazzine, accompagnata da zollette di zucchero e, spesso, da lokum, un gustoso dolcetto di origine ottomana a base di zucchero e acqua di rose. Aromi di altri tempi, gusti decisi e spezie profumate: ecco a voi una lista di 10 piatti imperdibili da provare durante un viaggio in Bosnia ed Erzegovina.

1.Burek
Una torta salata ripiena di carne trita. Diversamente da altri paesi balcanici, in Bosnia il burek è preparato solo con la carne.

2.Ćevapčići
Polpettine a forma cilindrica fatte con carne trita di manzo (e/o agnello) e condite con spezie. Di norma sono servite insieme a patate, pomodori e cipolle bianche a dadini.

3.Japrak o dolma
Involtini di foglia di vite ripieni di riso e profumati con la menta. Si trovano solo tra agosto e settembre quando la vite è nel pieno della sua stagione, negli altri mesi la vite viene sostituita con cavolo verza o altre verdure.

4.Begova Corba (zuppa del Bej)
Zuppa a base di pollo, uova e verdure generalmente servita all’inizio del pasto.

5.Filovane Paprika
Peperoni ripieni di carne macinata. Esiste anche la versione vegetariana con ripieno di patate e cipolle.

6.Sogan dolma
Cipolla caramellata, ripiena di carne trita, riso, spezie e panna acida.

7.Klepe
Ravioli di pasta fresca ripieni di carne speziata e formaggio.

8.Bósanski Lónac
Stufato a base di carne di manzo o agnello, cavolo, patate, pomodori, carote, prezzemolo, aglio e pepe.

9.Baklava
Dolce a base di pasta fillo, sciroppo di zucchero, miele e frutta secca (generalmente noci).

10.Tufahije
Dolce a base di mele ripiene di noci, stufate in acqua e zucchero. La parola tufahija deriva dalla parola araba tuffāḥa che significa mela.

 

(Crediti fotografici: ©Inat Kuća)

Leggi di più sulla Bosnia ed Erzegovina:
Sarajevo, la città dove l’Oriente incontra l’Occidente
Bosnia ed Erzegovina: 5 cose da fare a Sarajevo con i bambini
Bosnia ed Erzegovina: 10 cose da fare a Sarajevo

Seguimi anche su Facebook: Letters From The Balkans

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *