5 viaggi che farò appena possibile – nei Balcani

Dove vorreste andare appena possibile? Io non vedo l’ora di girare ancora tra i Balcani, vedere nuovi posti e tornare in quelli che mi hanno affascinata per scoprirne nuovi angoli. In questi giorni ho stilato una lista di cinque destinazioni che vorrei vedere al più presto (ma la lista è lunga e comprende anche molte altre tappe), non appena si potrà tornare a viaggiare. Sono i primi posti che mi vengono in mente se chiudo gli occhi e penso alla partenza. Non vedo l’ora di tornare a pianificare l’itinerario, comprare un biglietto aereo, preparare la valigia, emozionarmi per la scoperta di luoghi fantastici. Non vedo l’ora di potermi perdere tra le strade di queste cinque affascinanti mete, ammirare le meraviglie architettoniche che ne delineano l’aspetto, incontrare gente del posto, acquistare artigianato locale e assaporare la gastronomia tradizionale.

 

ALBANIA: RIVIERA SUD, THETH & LAGHI DI PRESPA

Visitare l’Albania è sempre un piacere e io non vedo l’ora di essere libera di esplorarla in lungo e in largo. Il primo posto dove sento un forte bisogno di tornare è la riviera albanese, il mio luogo preferito nel mondo, quel posto dove mi sento sempre libera e in pace con me stessa. Poi, sarà il turno di Theth, nel nord del Paese delle aquile. Voglio dedicare una visita approfondita alle bellezze naturalistiche nascoste nella parte settentrionale. L’ultima volta che ci sono stata, mi sono trattenuta qui pochissimo e questa volta voglio perdermi a Theth tra alte vette, cascate, foreste e sorgenti naturali. Infine, i laghi di Prespa che l’Albania divide con le confinanti Macedonia del Nord e Grecia. Ho avuto il piacere di visitare il vicino lago di Ohrid, ma non mi sono mai spinta fino a Prespa e non vedo l’ora di farlo.

©peter h/Pixabay

TURCHIA: ISTANBUL 

È da anni in cima alla lista delle mie dream destinations, eppure per un motivo o l’altro ne ho sempre rimandato la visita. Appena sarà possibile tornare a viaggiare e prendere l’aereo non rimanderò più e Istanbul sarà, spero, finalmente la prima meta che visiterò. Non vedo l’ora di perdermi tra moschee, minareti, bazar colorati, hammam, mercati delle spezie, musei, palazzi imperiali e assaporare quintali di gustoso street food turco!

©sulox32/Pixabay

 

GRECIA: SALONICCO & PENISOLA CALCIDICA 

La Grecia non ha certamente bisogno di presentazioni. Eppure io, devo ammetterlo, nonostante abbia visitato diversi posti in Grecia e persino nell’isola di Cipro, non sono ancora stata nelle sue città principali. Una delle destinazioni che da qualche anno a questa parte mi passa spesso per la mente e che vorrei visitare appena possibile, è Salonicco e la Macedonia greca. Il mio desiderio più grande sarebbe unire la sua visita a quella della Penisola Calcidica, una zona ancora fortunatamente lontana dal turismo di massa con il mare tra i più belli della regione, che si trova a pochi chilometri a sud della città. Spiagge nascoste, natura selvaggia e tanta storia: si può chiedere di meglio?

©Emilia Babalau-Maghiar/Pixabay

 

BULGARIA: SOFIA, PLOVDIV & MONASTERO DI RILA

Una delle destinazioni balcaniche più affascinanti, che è nella mia lista di viaggi da troppo tempo e che vorrei visitare appena possibile è la Bulgaria. In particolare, mi piacerebbe vedere in un’unica volta la capitale Sofia, la città di Plovdiv e il Monastero di Rila. Non vedo l’ora di perdermi tra le strade di queste tre tappe, tra scritte in cirillico, gastronomia locale, edifici socialisti, chiese e monasteri ortodossi.

©NakNakNak/Pixabay

 

CROAZIA: DUBROVNIK & ISOLE

Dubrovnik è bellissima, ma le masse di turisti che l’hanno affollata negli ultimi anni e i prezzi eccessivamente alti, hanno rischiato di rovinarne il fascino. Sicuramente quando andrò a Dubrovnik eviterò l’alta stagione: mi piacerebbe vederla a maggio o a fine settembre così da poter visitare la città in tranquillità e avventurarmi in barca fino alle isole di Kolocep e Lopud senza turusti. Ho voglia di mare, come non mai, di perdermi tra le onde del Mediterraneo, sentire la salsedine tra i capelli e riempirmi gli occhi di mille sfumature di blu.

©Ivan Ivankovic/Pixabay

Un grazie dal profondo del cuore va a medici, infermieri, operatori sanitari, forze dell’ordine, addetti ai lavori e volontari che stanno lavorando in questi giorni difficili. 

 

Leggi di più sui Balcani:
Albania, viaggio on the road tra antiche città, laghi incantati e paesaggi da fiaba

Cucina bosniaca: 10 piatti da provare assolutamente
Macedonia del Nord on the road con i bambini

Seguimi anche su Facebook: Letters From The Balkans

 

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *