Preza: una piacevole escursione giornaliera da Tirana

A 22 chilometri da Tirana si trova Preza, un grazioso borgo ideale per organizzare una piacevole escursione giornaliera dalla capitale albanese. Per arrivarci in macchina occorre percorrere la strada SH2 fino a Vorë e da lì svoltare nella SH52 che conduce a destinazione, in alternativa si può prendere il taxi da Tirana (consiglio i GreenTaxi che non solo costano meno rispetto a quelli tradizionali, ma emettono anche basse emissioni nel rispetto dell’ambiente). Preza vale una gita per visitare i resti dell’antico castello, noto per la sua posizione strategica su Tirana e sulla strada che collegava Durazzo a Scutari e opposto a quello più famoso di Kruja. Il borgo di Preza è collocato in un paesaggio idilliaco circondato da ulivi, melograni e fiori e offre splendidi panorami sulla natura circostante: si narra che la tradizione di piantare alberi di ulivo, in maniera significativa, nacque all’epoca di Scanderbeg, quando era usanza per ogni coppia del posto appena sposata piantare un albero in onore del proprio matrimonio.

La costruzione del Castello di Preza, sui resti di un antico insediamento, risale all’inizio del XIV secolo (fu terminato nei primi anni del XV secolo): l’edificio, di proprietà di una delle famiglia feudale più influenti dell’epoca, i Tophias, era a forma pentagonale, caratterizzato da grosse torri di sorveglianza e da possenti mura. La struttura, dichiarata monumento culturale albanese, ha purtroppo subito ingenti danni a seguito del terremoto che ha colpito l’Albania il 26 novembre 2019 ed è in stato di ristrutturazione (in particolare, la torre dell’orologio è andata in parte distrutta). All’ingresso del castello si trova una bella moschea in pietra, visitabile, inaugurata pochi anni fa. Il castello è avvolto da numerose storie e leggende, si narra infatti che questo fu il luogo dove venne celebrato il matrimonio della sorella di Scanderbeg, Mamica, e che durante le battaglie contro gli Ottomani, i soldati albanesi usassero le mura del castello per comunicare in segreto tra di loro. Conoscete altre leggende legate alla storia di questo castello?

 

Leggi di più su Tirana:
5 musei da non perdere a Tirana
6 esperienze uniche da fare a Tirana
Tirana: tutto quello che bisogna vedere e mangiare

Seguimi anche su Facebook: Letters From The Balkans

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *