Kosovo, in libreria la prima e unica guida in italiano sul Paese balcanico (scritta da me)

Dopo mesi di intenso lavoro, e di attesa dovuti alla situazione pandemica globale, è finalmente uscita la mia guida sul Kosovo dal titolo “Kosovo, itinerari turistici alla scoperta del Paese“. Parla di questo giovane stato balcanico -dalla storia antichissima- della sua capitale e delle destinazioni imperdibili durante un viaggio nel Paese: è la prima guida turistica in italiano dedicata esclusivamente al Kosovo. È una guida cartacea, in formato tascabile e ha 172 pagine. È pubblicata da Odòs, libreria editrice di Udine che nella sua collana VersoEst ha realizzato numerose guide dedicate ai Balcani e, in generale, all’Europa dell’Est.

*****************************

Perché il Kosovo?
Se mi segui da un po’ ormai saprai che questo giovane stato balcanico è entrato di diritto nel mio cuore: dopo l’Albania, è la destinazione balcanica dove mi sento più a casa e ogni volta che lo visito lascio lì un pezzettino del mio cuore. Ho avuto il piacere di recarmi più volte in Kosovo negli ultimi anni e, a ogni occasione, ho scoperto nuove tappe, fatto nuove esperienze e approfondito la conoscenza di usanze e tradizioni locali. E poi: perché no? È un Paese di cui si sa pochissimo, ma offre diverse cose da vedere e attività da fare al turista curioso di scoprire un luogo insolito e fuori dalle tradizionali mete turistiche. Per gli italiani è una destinazione di viaggio molto economica, inoltre stanno aumentando i voli low cost dal Bel Paese verso la capitale Pristina. Si mangia bene ed è una nazione sicura, anche se si viaggia con bambini, per una vacanza diversa dalle solite.

Come organizzare un viaggio in Kosovo? Leggi QUI.

Viaggio a Pristina con i bambini? Leggi QUI.

 

 

Come è strutturata la guida
Kosovo, itinerari turistici alla scoperta del Paese è la quindicesima guida della collana Verso Est, dedicata, appunto, ai Balcani e all’Europa dell’Est, ed è suddivisa in 8 sezioni:
Ritratto Paese: a sua volta suddiviso in 13 capitoletti nei quali sono sintetizzati storia, territorio, popolazione, lingua, religione, quadro economico, politica, arte e architettura, letteratura, cinema, musica e cultura gastronomica del Kosovo;
Notizie pratiche: dritte fondamentali su come arrivare nel Paese, come muoversi nella capitale e come spostarsi da una tappa all’altra, oltre che informazioni sulla vita e i servizi, sul clima, consigli su quale periodo sia il migliore per visitare il Kosovo, suggerimenti sulla cultura (eventi, manifestazioni, teatri, cinema, gallerie d’arte), spostamenti, salute, media, consigli sul comportamento e informazioni sulla qualità della vita;
Pristina: Passeggiate artistiche, itinerari in città;
Uscire a Pristina: con indicazioni su shopping, ristoranti, cucina tradizionale e internazionale, bar e locali nei dintorni;
Dormire: consigli su alloggi per ogni fascia di prezzo, da hotel di lusso a ostelli:
Itinerari in Kosovo: 6 capitoli dedicati a Gračanica/Graçanica e il Kosovo sud-orientale, Prizren e il Kosovo Meridionale, Gjakova, Il Monastero di Dečan/Deçan, Peja, il Patriarcato di Peć e la Valle di Rugova, e infine Mitrovica e il Kosovo settentrionale.
Glossarietto: pratiche e usanze della religione islamica.
Dizionarietto: per provare a capire un po’ di albanese, la lingua principale parlata in Kosovo.

Nella parte centrale c’è un inserto con 18 foto a colori scattate durante le visite nel Paese.

Il cuore della guida sono non solo le Passeggiate artistiche a Pristina, che sono 5 itinerari descrittivi della città dal centro storico ai quartieri più moderni fino ai parchi cittadini in cui trovate anche informazioni preziose su orari e prezzi dei luoghi da visitare, ma anche gli Itinerari in Kosovo che approfondiscono il resto del Paese dalla capitale culturale Prizren ai monasteri ortodossi, da Gjakova alla Valle di Rugova passando per l’area settentrionale.

 

Come è nata la guida
Non posso che ringraziare Marco Vertovec, editore di Odòs, per la fiducia che mi ha accordato: ci siamo sentiti per la prima volta due anni e mezzo fa quando gli proposi di scrivere una guida sull’Albania. Mi rispose dicendomi che era già in programma la stesura di un testo dedicato alla Terra delle aquile da parte di un altro autore e rilanciò chiedendomi se fossi interessata, vista la mia conoscenza sul Paese e la mia passione per i Balcani, a scrivere una guida sul Kosovo. Emozionata, e anche leggermente intimorita dal fatto che sarebbe stata la prima guida monografica in italiano dedicata alla giovane nazione, ho accettato con piacere. Fino all’uscita di questa guida, informazioni in italiano sul Kosovo si trovavano solo nelle guide sui Balcani di Lonely Planet e nel volume Albania e Kosovo di Betti e Gjata edito da Morellini che, però, dedica solo qualche pagina finale al Kosovo. In inglese è disponibile la guida della Bradt Guides, mentre la casa editrice Petit Futé ha dedicato una guida al Paese in francese.

Sono stati preziosi i consigli dei miei amici e conoscenti kosovari, a cui non posso che dire grazie per l’aiuto che mi hanno dato nel ricostruire alcune informazioni storiche, a volte veramente difficili da reperire per mancanza di materiale informativo.

 

Remoto, sconosciuto, fuori rotta. Bisogna essere curiosi per mettersi in viaggio con destinazione Kosovo. Lo stato più giovane d’Europa, che nel 2008 ha dichiarato unilateralmente l’indipendenza dalla Serbia (ed è oggi riconosciuto da un centinaio di nazioni, tra cui l’Italia), è la nuova frontiera del turismo d’avventura. Pristina, la giovane capitale, con i suoi 200.000 abitanti, è il centro culturale, economico e artistico più importante del Paese. Una città vibrante che durante tutto l’anno coinvolge i suoi abitanti e i suoi visitatori con numerosi festival musicali ed eventi culturali. Tutto il Kosovo, però, merita una visita: dai gioielli architettonici di Prizren all’immenso bazar di Gjakova, passando attraverso gli scenari mozzafiato della Valle di Rugova e i magnifici monasteri medievali, il Paese è una sorpresa continua. Del Kosovo si ricordano soprattutto le tristi vicende della guerra degli anni Novanta. I segni del drammatico passato sono ancora oggi visibili: lungo le strade, infatti, spuntano memoriali in ricordo delle vittime della pulizia etnica perpetrata dalle truppe di Milošević e le forze NATO sono ancora presenti a presidio dei monasteri ortodossi sparsi nel territorio. Del Kosovo turistico, invece, si sa poco, anzi, quasi nulla. Questa guida offre alcuni itinerari alla scoperta del Paese: grandi spazi, nonostante le dimensioni contenute, tesori culturali e una bellezza non gridata che si scopre a poco a poco. Il Kosovo è una terra di grande fascino, ancora selvaggia, che vale la pena visitare prima che tutti quanti se ne accorgano.
(dalla nota introduttiva di Kosovo, itinerari turistici alla scoperta del Paese, Odòs, 2021)

 

Come acquistare la guida Kosovo e le altre guide Odòs.
Trovi Kosovo, itinerari turistici alla scoperta del Paese e le altre guide Odòs in numerose librerie, soprattutto del Nord e del Centro Italia. Se non le trovi o vuoi acquistarle direttamente dall’editore, puoi scrivere a info@libreria-odos.it o consultare il sito web della libreria editrice. 

Puoi trovare la guida Kosovo anche su Amazon, Ibs, Feltrinelli, Libreria Universitaria, MondadoriStore, Libraccio.
Per info: Kosovo, itinerari turistici alla scoperta del Paese.

 

Seguimi anche su Facebook: Letters From The Balkans

CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *